domenica 18 febbraio 2018 alle 21:00
Musica
Kino Music

Yilian Cañizares

Invocacion

Yilian Cañizares - violino e voce
Daniel Stawinski - pianoforte
David Brito - basso
Frank Durand - batteria
Inor Sotolongo - percussioni

Prima di salire sul palco, Yilian rende omaggio ai suoi antenati. Le candele sono accese, le preghiere recitate e le offerte sono state fatte. Dopo, quando le luci di sala si abbassano e il suo gruppo di musicisti sfila davanti a lei, si abbassa a toccare il suolo prima di entrare.

“Questo mi fa entrare appieno nel momento” dice la cantante e musicista cubana. “Permette alla musica ed agli antenati di fluire attraverso di me, per raggiungere le persone, anche se non parlano il mio linguaggio. Quando mi esibisco dal vivo entro in trance, è una sorta di esperienza mistica.

Tutti quelli che si sono meravigliati per la sua impetuosa miscela di ritmi jazz, classici e afro-cubani, o che hanno avuto la pelle d’oca per la sua voce ultraterrena, possono testimoniare di esserne usciti cambiati. Ci sono pochi artisti che sono così talentuosi come Yilian Cañizares, nata a L’Avana, stabilitasi in Svizzera verso i trent’anni, con un gran rispetto per il passato e una sensibilità volta al futuro e… un sorriso per il quale morire.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi