martedì 22 gennaio 2019 alle 21:00
Storie
Pierfrancesco Pisani/Infinito e Nidodiragno

Francesca Inaudi

Preziosa

di Maria Teresa Venditti
con Francesca Inaudi
regia di Luca De Bei

Ci travolge come una fiume in piena il flusso di coscienza in cui la protagonista, Preziosa, ripercorre le tappe fondamentali della sua vita attraverso tutte le volte in cui ha tentato il suicidio.
A tre anni, gettandosi dal seggiolone. A undici anni, cercando di soffocare con delle Big Babol. A quindici anni, tagliandosi le vene…

Il registro è brillante, ma il “non-detto” che emerge tocca corde profonde e di grande umanità.

Preziosa racconta della sua sindrome d’abbandono, dei genitori anaffettivi, dei suoi sgangherati rapporti di coppia, della migliore amica divenuta mito, della psicoterapia, della difficoltà a chiedere aiuto. Della presenza costante della morte. Ma anche del miracolo della vita che regala sempre un’ennesima opportunità.

“Vivi spinta dal desiderio e non dalla paura”, questo il messaggio che raccoglie Preziosa lungo il suo percorso.

Massacrarsi di sensi di colpa è uno sport che non le appartiene più.

Ora che ha capito preferisce ridere. Passeggiare. Essere ciò che è: leggera. Vitale. Autentica.

Magari Preziosa.

Francesca Inaudi è attrice tra le più interessanti della scena italiana. In questo monologo – diretta da un regista attento e acuto come Luca de Bei – esprime pienamente la sua versatilità riuscendo a raggiungere diversi registri, dalla vis comica che punteggia brillantemente la narrazione, alle incursioni in un territorio drammatico e intimista, che mette a nudo la sua natura di attrice sensibile ed empatica.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi